DOCUMENTARI - IMMAGINI DI GUERRA

Disponibili per:

Televisione, TV Cavo, TV Satellite e Home Video

Distribuiti da: 

Starlight s.r.l.  Via Bissolati 22, 20125 Milano Italy 

 Tel (+39) 02 6071236 Fax (+39) 02 60730028

Web site www.starlight.it   email info@starlight.it

IMMAGINI DI GUERRA

13 episodi x 30’

Bianco/Nero filmati storici originali - Betacam SP/PAL con M&E - Italiano

     Immagini di guerra è una collana di monografie storiche dedicate ai più importanti avvenimenti bellici della Seconda Guerra Mondiale. I programmi, realizzati esclusivamente con immagini di repertorio, offrono un resoconto documentato delle principali azioni belliche, delle strategie militari adottate, del ruolo dei capi di governo, dell’operato diplomatico. La vastità e l’approfondimento degli argomenti trattati rende quest’opera un prezioso documento storico.

Blitzkrieg: La Guerra Lampo

Il 1° Settembre 1939 Hitler invade la Polonia. E’ l’inizio della Seconda Guerra Mondiale. In pochi mesi, Polonia, Danimarca, Norvegia, Belgio e Francia devono arrendersi all’avanzata tedesca. Una nuova tecnica di guerra, la "blitzkrieg", è alla base delle strepitose vittorie naziste in questi primi anni di guerra. Una carrellata di eccezionali immagini di repertorio documenta la strategia e la tecnica della guerra lampo e le rapide conquiste tedesche fino all’Operazione Barbarossa.

La Guerra In Italia

 

Con lo sbarco degli alleati in Sicilia, il 10 luglio 1943, il territorio italiano diviene teatro di sanguinosi scontri. Al sud il governo Badoglio appoggia le truppe di liberazione, al nord le forze d’occupazione tedesche sostengono la Repubblica Sociale di Mussolini. Sono gli anni della guerra civile, della lotta partigiana e dell’avanzata degli Alleati. Le tragiche immagini di Piazzale Loreto chiudono uno dei periodi più dolorosi della storia d’Italia. Immagini di repertorio ripercorrono la drammatica esperienza italiana e offrono una testimonianza di grande valore storico di un passato che ha inesorabilmente segnato la vita del Paese.

Operazione Barbarossa

 

22 giugno 1941: ha inizio l’operazione Barbarossa, la più sanguinosa e contrastata campagna militare di tutti i tempi. Per i russi la sorpresa è assoluta, ma la strepitosa avanzata che porta le forze naziste alle porte di Mosca non è che il preludio della fine della Germania. La Campagna di Russia causò più di 25 milioni di morti. Quali motivazioni spinsero Hitler a dichiarare guerra, nonostante il patto tedesco-sovietico di non aggressione? Questo programma offre un resoconto documentato di grande valore storico delle strategie diplomatiche e dei retroscena dell’operazione Barbarossa, dinanzi alla quale - come disse lo stesso Hitler - il mondo avrebbe trattenuto il respiro.

D-Day: Lo Sbarco In Normandia

 

6 giugno 1944: gli alleati sbarcano in Normandia al comando del generale Eisenhower. E’ la più grande operazione militare della storia. I tedeschi, colti di sorpresa , non sono in grado di contrastare l’avanzata alleata. Tre mesi dopo Parigi viene liberata. Questo programma , realizzato interamente con immagini di repertorio inedite e di grande effetto, offre una documentazione completa dell’operazione: gli accordi di Teheran e le fasi preparatorie, lo sbarco, le terribili battaglie sulla spiagge contro le fortificazioni tedesche, la difficile avanzata verso la Francia, la liberazione di Parigi.

Da Pearl Harbour Alle Midway

Il 7 dicembre 1941 i giapponesi attaccano la flotta americana del Pacifico, concentrata a Pearl Harbour. Ha inizio la guerra del Pacifico. I giapponesi dilagano ovunque, ma il 4 giugno 1942 nella battaglia delle isole Midway, nonostante la loro superiorità navale, perdono 4 portaerei e altre navi. E’ il primo segno della sconfitta. Immagini di repertorio americano e inediti filmati giapponesi offrono una documentazione storica di questa fase della guerra nel Pacifico, delle strategie adottate, dell’incredibile abilità tattica del comandante americano Chester Nimitz nella battaglia delle Midway.

La Marina Italiana In Guerra

 

Un filmato di grande valore storico sulle più grandi battaglie navali della Marina Italiana nel conflitto 1939 / 45: Punta Stilo, capo Teulada, Capo Matapan, gli scontri della Sirte. I MAS. I mezzi d’assalto. Un’eccezionale testimonianza del coraggio e degli eroici sacrifici compiuti dalla Marina Italiana contro un nemico dotato di maggiori armamenti e di sofisticate tecnologie, come il radar.

 

La Campagna D’Africa

 

Nel settembre del ‘40 l’attacco italiano in Africa rappresenta una seria minaccia per gli Inglesi che decidono di far affluire sul fronte egiziano massicci rinforzi, sferrando una controffensiva che sfonda le linee italiane. A seguito di un accordo tra Hitler e Mussolini i tedeschi intervengono con l’ "Afrika Korps" agli ordini del generale Rommel e, affiancandosi agli italiani, riconquistano le posizioni perdute e giungono nel ‘41 fino alle porte di Alessandria. Gli inglesi, al comando di Montgomery, riescono però a respingere l’attacco e, forti di una schiacciante superiorità, travolgono gli italo-tedeschi ad El Alamein. Immagini di repertorio storico tratte dagli archivi internazionali offrono una documentazione completa della guerra d’Africa: gli schieramenti in campo, i problemi logistici, le battaglie, le motivazioni della disfatta italo-tedesca.

Battaglie Nei Cieli - Operazione Ploesti

 

Una delle più lunghe e impegnative operazioni aeree del secondo conflitto mondiale fu il piano americano di attacchi alle raffinerie romene di Ploesti, che fornivano alle armate germaniche un terzo del loro fabbisogno di carburante. Eccezionali immagini di repertorio documentano le diverse fasi di questa drammatica campagna aerea: le missioni di addestramento alleate, le strategie di difesa dei tedeschi, la prima disastrosa missione "tidal wave" nell’agosto del ‘43, i successivi bombardamenti fino al massiccio e decisivo piano d’incursioni dell’agosto del ‘44. Nonostante la vittoria finale, l’operazione Ploesti causò gravissime perdite agli americani e fu per loro una lunga e sanguinosa campagna. Una rara documentazione cinematografica di grande valore storico.

Agosto ‘44 / Marzo ‘45 - La Morsa Si Stringe

 

Attaccata su più fronti, bombardata dal cielo e assediata dal mare, la Germania rifiuta di accettare la sconfitta e tenta una disperata resistenza mobilitando vecchi e ragazzi. Bloccata l’avanzata alleata nel sud d’Italia i tedeschi, nel dicembre del ‘44 sorprendono gli anglo-americani con la battaglia delle Ardenne, un’offensiva che nessuno credeva più possibile e che gli alleati riusciranno a neutralizzare grazie alla loro schiacciante superiorità aerea. Intanto sul fronte est le truppe sovietiche riconquistano tutti i territori perduti e avanzano verso Berlino. Drammatiche immagini di repertorio documentano le ultime fasi della guerra: l’avanzata alleata dopo lo sbarco in Normandia, il fallimentare piano di Montgomery ad Arnhem, l’offensiva sovietica sul fronte est, la distruzione di Varsavia, la battaglia delle Ardenne, l’invasione sovietica e alleata della Germania. La morsa si stringe intorno al Terzo Reich e la tragica fine è ormai imminente.

 

La Guerra In Atlantico

 

Allo scoppio delle ostilità la Marina Tedesca disponeva di una forza limitata rispetto alla potenza marinara del Regno Unito. Fin dall’inizio però gli U-BOOT tedeschi imperversarono in Atlantico colpendo convogli e piroscafi diretti verso la Gran Bretagna. Una grave minaccia per gli Inglesi era rappresentata inoltre dalle corazzate tascabili, tra le quali la famosa Graf Spee, e soprattutto dalla grande corazzata Bismarck, una moderna e possente unità navale meglio armata e più veloce di quelle britanniche. Il programma, realizzato con materiale di repertorio storico sia tedesco sia alleato, documenta le prime fasi della guerra sottomarina tedesca, l’accerchiamento e l’affondamento della Graf Spee da parte inglese e il grande inseguimento della Bismark fino al suo affondamento il 27 maggio 1941. Nel filmato vengono messe in luce le diverse strategie di guerra navale adottate e il ruolo fondamentale che i radar, gli apparecchi di intercettazione e l’azione aeronavale combinata hanno avuto nel rovesciare le sorti della guerra in Atlantico

Il Crollo Della Germania

 

I terribili bormbardamenti su Dresda, l’ultima disperata resistenza tedesca con la mobilitazione dei giovanissimi, l’arrivo dei russi a Berlino. Immagini di repertorio storico fanno rivivere gli ultimi drammatici giorni del terzo Reich, il suicidio di Hitler nel bunker della cancelleria di Berlino, la capitolazione, il processo di Norimberga. Dopo 5 anni e 8 mesi la guerra in Europa è finita.

Le Battaglie Nel Pacifico dalle midway a okinawa

 

Nel 1943 gli statunitensi passano alla controffensiva nel Pacifico e, ad una ad una, riconquistano le posizioni in mano ai giapponesi. La schiacciante superiorità di mezzi e l’uso della tattica chiamata "salto della rana" consentono loro di sbaragliare i nipponici, nonostante la loro disperata resistenza. Inediti filmati giapponesi ed eccezionali immagini di repertorio a colori tratti dagli archivi americani offrono una documentazione storica dei violenti scontri nel Pacifico, dalla conquista di Tarawa all’occupazione di Iwo, Jina e Okinawa.

 

La Bomba Atomica

 

6 e 9 agosto 1945. I due giorni più sconvolgenti dell’ultima guerra mondiale: le esplosioni delle bombe atomiche su Hiroshima e Nagasaki. Le immagini cinematografiche, realizzate da tecnici di una missione scientifica americana, documentano la potenza devastatrice dell’energia atomica: due città annientate in pochi attimi e oltre 200 mila vittime umane. Questo programma rappresenta il più completo documento filmato sul pericolo atomico, con le autentiche e sconvolgenti riprese del "giorno dopo" di Hiroshima. Fa seguito una rassegna degli esperimenti nucleari post-bellici effettuati dagli Stati Uniti sull’atollo di Bikini e delle ricerche condotte al fine di valorizzare la forza dell’atomo a beneficio dell’umanità.