FILMS - COMMEDIE - IL MATTATORE

Disponibili per:

Televisione, TV Cavo, TV Satellite e Home Video

Distribuiti da: 

Starlight s.r.l.  Via Bissolati 22, 20125 Milano Italy 

 Tel (+39) 02 6071236 Fax (+39) 02 60730028

Web site www.starlight.it email info@starlight.it

_______________________________________________________________________

IL MATTATORE

Never Never Trust a wowan

 

Regia :  Dino Risi

Formato : 35 mm Bianco & Nero

Durata : 104 minuti

Attori : Vittorio Gassman, Dorian Gray, Anna Maria Ferrero, Mario Carotenuto, Fosco Giachetti, Peppino De Filippo, Luigi Pavese, Alberto Bonucci

Versioni : Italiano 

Anno di produzione : 1960

    

    

    

Un uomo dl misero aspetto, dopo aver confabu­lato con un compare, cui indica un nome sull’elenco telefonico, va a trovare Gerardo: ha bisogno di soldi e gli propone l’acquisto di un candeliere d’argento. Allorché Gerardo s’allontana per rispondere alla chiamata telefonica del compare, Il truffatore sostituisce il pacchetto contenente 11 candelieri con un altro; ma mentre sta per andarsene Gerardo lo ferma:  C’è tanta gente, e hai scelto proprio me! ... gli dice ridendo, e prende l’aria del maestro che ca­techizza lo scolaro. Alla mente del truffatore s’affaccia il ricordo del carcere, in cui ha certamente conosciuto quell’uomo. L’altro glielo conferma: sì, lui è proprio Gerardo, l’artista. E inizia il racconto delle sue brillanti gesta: è stato in prigione una volta, ma da allora in poi l’ha sempre fatta franca, portando a Compimento le più fan­tastiche truffe. Da giovane ha fatto l’attore dl varietà, ed ha sofferto la fame; ma quell’esperienza non è stata inutile. Ha imparato allora a imitare gli atteggiamenti e l’aspetto dei vari personaggi, che, di volta in volta, si è trovato a dover impersonare per raggirare le sue vittime, sulle scene del varietà ha conosciuto Annalisa, la quale s’è illusa di riuscire a sposarlo e a riportarlo sulla retta via. All’opera di redenzione ha dovuto rinunciare, ma non ha rinunciato a sposarlo. Per strappalo ad Elena, complice di Gerardo, Annalisa s’è piegata ad aiutarlo lei stessa nelle sue disoneste imprese. Per la truffa del matrimonio Annalisa si è offerta di sostituire Elena ed è riuscita a farsi sposare sul serio, chiamando un vero prete a celebrare le nozze, che doveva essere una burla ideata da Gerardo. Questi si è rassegnato allo scherzo di cui è stato vittima; ma ora ricorda all’ascoltatore che non bisogna fidarsi delle donne e nemmeno degl’amici. L’altro approva, ma aggiunge che non bisogna fidarsi neppure dei truffatori e tira fuori un paio di manette: è un Commissario di polizia. Ma al volante dell’auto dl polizia c’è Chinotto, e il presunto Commissario è un complice. Si tratta dl uno strattagemma architettato da Gerardo per sfuggire alla moglie.